Preghiera agli Angeli custodi e agli Spiriti protettori

PREFAZIONE

Noi abbiamo tutti uno Spirito buono che, fin dalla nascita, si è affezionato a noi e ci ha presi sotto la sua protezione. Adempie nei nostri confronti la missione di un padre verso suo figlio, quella di condurci sulla via del bene e del progresso attraverso le prove della vita. E’ felice quando noi ricambiamo la sua sollecitudine, si affligge quando ci vede soccombere.

Il suo nome non conta, perché può non aver avuto alcun nome conosciuto sulla terra. Lo invochiamo, allora, come il nostro angelo custode, come il nostro buon genio: possiamo anche invocarlo col nome di uno Spirito superiore qualsiasi, per il quale noi sentiamo una simpatia particolare.

Oltre al nostro angelo custode, che è sempre uno Spirito superiore, abbiamo degli Spiriti protettori che, pur essendo d’ordine meno elevato, non sono per questo meno buoni e benevoli. Sono dei parenti, o degli amici, o talvolta delle persone che non abbiamo nemmeno conosciuto nella nostra attuale esistenza. Ci assistono con i loro consigli e spesso con il loro intervento nelle azioni della nostra vita.

Gli spiriti simpatici sono quelli che si sentono vicini a noi per una certa somiglianza di gusti e di tendenze: possono essere buoni o cattivi, a seconda delle inclinazioni che li attirano verso di noi.

Gli spiriti seduttori si sforzano di fuorviarci dal cammino del bene, suggerendoci cattivi pensieri. Approfittano di tutte le nostre debolezze come di tante porte aperte che offrono loro l’accesso alla nostra anima. Ve ne sono di quelli che si accaniscono contro di noi come contro una preda, ma se ne vanno quando riconoscono la loro impotenza a lottare contro la nostra volontà.

Dio ci ha dato una guida principale e superiore nel nostro angelo custode, e delle guide secondarie nei nostri Spiriti protettori e familiari; ma è un errore credere che noi abbiamo per forza un cattivo genio collocato presso di noi, per controbilanciare le buone influenze. Gli Spiriti malvagi vengono volontariamente a noi, se e quando trovano facile presa nella nostra debolezza o nella nostra negligenza nel seguire le ispirazioni degli Spiriti buoni. Siamo, dunque, noi stessi ad attirarli. Ne consegue che noi non siamo mai privi dell’assistenza degli Spiriti buoni e che dipende solo da noi il tener lontani quelli malvagi. L’uomo, essendo per le sue imperfezioni la causa prima delle miserie che soffre, è anche spesso il suo stesso cattivo genio, (Capitolo 5, N. 4).

La preghiera agli angeli custodi ed agli Spiriti protettori, deve, perciò, avere lo scopo di sollecitare il loro intervento presso Dio, per chiedergli la forza di resistere alle cattive suggestioni, e per domandare la loro assistenza nei bisogni della vita.

PREGHIERA

Spiriti saggi e benevoli, messaggeri di Dio, la cui missione è quella di assistere gli uomini e di condurli sul retto cammino, sostenetemi nelle prove di questa vita. Datemi la forza di subirle senza lamentarmene, allontanate da me i cattivi pensieri e fate che io non lasci penetrare in me gli Spiriti bassi che tenterebbero di indurmi al male. Illuminate la mia coscienza circa i miei difetti, e togliete dai miei occhi il velo dell’orgoglio che potrebbe impedirmi di vederli e di confessarli a me stesso.

Soprattutto tu, … mio angelo custode, che vegli più particolarmente su me, e voi tutti, Spiriti protettori, che vi interessate a me, fate che io mi renda degno della vostra benevolenza. Voi conoscete i miei bisogni; che siano soddisfatti secondo la volontà di Dio.

ALTRA:

Dio mio, permetti ai buoni Spiriti che mi circondano di venire in mio aiuto quando io sono negli affanni e di sorreggermi se io vacillo. Fa’, Signore, che essi mi ispirino la fede, la speranza e la carità, che siano per me un appoggio, una speranza ed una prova della Tua misericordia. Fa’, infine, che io trovi in loro la forza che mi manca nelle prove della vita e, per resistere alle suggestioni del male, la fede che salva e l’amore che consola.

ALTRA:

Spiriti cari, angeli custodi, voi cui Dio, nella sua infinita misericordia, permette di vegliare sugli uomini, siate miei protettori nelle prove della mia vita terrena. Datemi la forza, il coraggio e la rassegnazione, ispiratemi tutto ciò che è buono, trattenetemi sulla china del male. Che la vostra dolce influenza penetri la mia anima. Fate che io senta che ho qui, accanto a me, un amico devoto, che vede le mie sofferenze e divide le mie gioie.

E tu, angelo mio buono, non mi abbandonare: ho bisogno di tutta la tua protezione per sopportare con fede e amore le prove che Dio riterrà di inviarmi.

[Il Vangelo secondo lo Spiritismo]

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...